Audi A3 Sportback, l’auto super tecnologica. Più sicurezza, più risparmi e meno sprechi

Un’automobile che coniuga tecnologia, eleganza e innanzitutto sostenibilità. La nuova Audi A3 Sportback, con la sua anima hi-tech, rappresenta la quarta generazione di una vettura che ha sempre avuto grande successo sul mercato e adesso si presenta con un modello dal design sportivo come non si era mai visto.

AUDI A3 SPORTBACK

Il frontale di Audi A3 Sportback è contraddistinto dall’ampio single frame esagonale con griglia a nido d’ape: una caratteristica che, abbinata alle prese d’aria squadrate e all’incisivo paraurti, mette in risalto il carattere dinamico della vettura.

LEGGI ANCHE: La benzina aumenta sempre, ma potete comunque risparmiare. Con questi trucchi (foto)

DESIGN AUDI A3 SPORTBACK

Le fiancate sono marcatamente svasate, dall’andamento concavo, e introducono un elemento stilistico del tutto inedito per i modelli Audi. La linea di spalla segue uno sviluppo cuneiforme che ha origine dai proiettori anteriori e culmina nei gruppi ottici posteriori. In particolare i proiettori a LED integrano per la prima volta le luci diurne a elevata digitalizzazione: un’innovativa matrice luminosa, composta da 15 diodi, consente di generare un motivo specifico in funzione delle versioni di gamma.

Al design si abbina la sicurezza, con una particolare attenzione alla precisione di guida. L’assetto della vettura è particolarmente stabile e, a richiesta, è possibile avere sospensioni regolabili a controllo elettronico. Una serie di sensori rileva i movimenti in verticale della carrozzeria, la centralina dedicata elabora gli input in pochi millesimi di secondo e regola la taratura degli ammortizzatori. Considerando anche le condizioni del fondo stradale, lo stile di guida e il programma selezionato mediante il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select.

SICUREZZA AUDI A3 SPORTBACK

Lo standard di sicurezza di Audi A3 Sportback è portato a livelli massimi grazie a un sistema tecnologico che previene gli impatti con altri veicoli, pedoni e ciclisti, e assiste il guidatore nel mantenimento corretto della corsia di marcia.

A richiesta, sono poi disponibili ulteriori tecnologie che supportano il guidatore, anchemedianti lievi interventi di sterzo, così da mantenere la giusta distanza con il veicolo che lo precede e la direzionalità all’interno della corsia fino a una velocità di 210 chilometri all’ora. Nel traffico, il sistema frena Audi A3 Sportback fino al suo competo arresto, e la vettura viene riavviata in modo automatico agendo sulla frizione, qualora ci sia il cambio manuale, o sull’acceleratore, nel caso di una trasmissione automatica.

DESIGN AUDI A3 SPORTBACK

E veniamo agli interni. Qui si registra una novità decisiva, che apre la porta a importanti cambiamenti nell’uso dei materiali per la fabbricazione di macchine come Audi A3 Sportback. Per la prima i rivestimenti adottati sono stati realizzati grazie al riciclo delle bottiglie in PET con notevoli vantaggi ambientali e seguendo la filosofia della lotta agli sprechi e dell’economia circolare.

Per il resto, gli inserti sono in alluminio o carbonio, le cuciture a contrasto e, rispetto ai modelli delle precedenti generazioni, le maniglie apriporta e il selettore del cambio automatico sono stati completamente ridisegnati. L’anima hi-tech di Audi A3 Sportback si coglie anche nella plancia e nel cruscotto, con una marcata digitalizzazione degli strumenti di bordo.

 

La selezione dei media, la navigazione e l’ampia gamma di servizi previsti da Audi connect: il conducente può ottenere tutto ciò mediante un semplice comando vocale in grado di riconoscere le espressioni di uso comune, identiche alle formulazioni del linguaggio corrente.

I servizi di Audi connect sono molto utili sotto più punti di vista: integrano la navigazione con le informazioni sul traffico online e le indicazioni sulle aree di sosta, sui distributori lungo la strada e sulle previsioni meteo. Le vetture Audi A3 Sportback condividono anche le notizie in merito all’entrata e all’uscita dai parcheggi, agli avvisi di pericolo (per esempio la presenza di nebbia e ghiaccio), ai limiti di velocità. Dal punto di vista della tecnologia legata a plancia e cruscotto, tra le dotazioni a richiesta spicca l’head-up display che proietta, a colori, le principali informazioni sul parabrezza.

MOTORE AUDI A3 SPORTBACK

Infine i motori che, nel caso di Audi A3 Sportback, significano prestazioni e sicurezza. Le motorizzazioni previste sono cinque, con alcune caratteristiche ispirate a risparmio e riduzione delle emissioni. Innanzitutto il motore 1.0 TFSI da 110 CV di Audi A3 Sportback ha dimensioni contenute e può contare su di una elevata leggerezza (pesa solo 88 chilogrammi). Sempre lato benzina, al lancio la berlina compatta si avvale di un moderno e performante quattro cilindri 1.5 TFSI da 150 CV forte della disattivazione parziale dei cilindri e, nella variante con cambio a doppia frizione S tronic, della tecnologia mild-hybrid a 48 Volt. Una soluzione, quest’ultima, che garantisce sia una riduzione dei consumi di 0,4 litri ogni 100 chilometri sia i vantaggi in termini di fiscalità e mobilità connessi all’omologazione ibrida. Completa la gamma l’efficiente 2.0 TDI negli step da 116 CV, con percorrenze sino a 23,8 km/l, e da 150 CV, abbinato al cambio S tronic.

CONTENUTO SPONSORIZZATO

COME SI GUIDA IN SICUREZZA:

  1. Come guidare in maniera sicura in caso di pioggia, nebbia, neve e ghiaccio sulle strade
  2. Pneumatici e guida sicura, d’estate non usate mai quelli invernali. Sprecate tanta benzina
  3. Smettere di guidare, tre motivi per farlo quando si diventa anziani. Nell’interesse di tutti
Precedente Liste d’attesa, lo spreco di tempi che raddoppiano. E già prima del Covid-19 per un’ernia si aspettavano due anni Successivo Liguria: nei ristoranti mezze porzioni per i bambini. Così si combatte spreco e obesità