“I quattro elementi”, uno spettacolo teatrale sul difficile rapporto tra uomo e natura

L’associazione Music Theatre International presenta il 26 ottobre 2018, in prima nazionale al Teatro Centrale Preneste di Roma, lo spettacolo “I 4 elementi“, idea artistica di Stefania Toscano, che ne cura la parte coreografica, con drammaturgia e regia di Paola Sarcina, progetto video di Federico Spirito. La teoria dei “4 elementi” della natura costituisce il “pretesto creativo” a cui s’ispira la narrazione drammaturgica e coreografica, per raccontare il mondo di oggi, che vede fortemente incrinato il delicato rapporto di equilibrio tra l’uomo e la natura intesa come ecosistema, sempre più compromesso e sottoposto ad aggressioni di ogni genere.

La drammaturgia attinge a fonti classiche letterarie quali “Le Metamorfosi di Ovidio, citazioni di Eraclito, Kahlil Gibran e Emily Dickinson, integrate con testi originali di Paola Sarcina e con frammenti dall’Enciclica “Laudato si’” di Papa Francesco. Lo spettacolo, pur essendo un progetto profondamente laico, ha infatti trovato ispirazione in molte frasi e parole dell’enciclica papale sull’ambiente e nella sua visione di una “ecologia integrale”.

Le parti recitate s’integrano e alternano nella performance alle sequenze coreografiche e video, proponendo i principali temi di rilevanza ambientale (i rifiuti urbani, l’inquinamento da plastica di mari e fiumi, l’inquinamento acustico, il riscaldamento globale, l’esaurimento delle risorse, i cambiamenti climatici …), con l’obiettivo di stimolare una riflessione e presa di coscienza anche attraverso le immagini scioccanti che ogni giorno passano davanti ai nostri occhi sui media e sui social, ma a cui sembriamo ormai tutti assuefatti.

Alla fine lo spettacolo non propone una visione catastrofista, ma c’invita ad assumerci le nostre responsabilità, soprattutto etiche, nei confronti della natura e ritrovare così una rinnovata umanità in armonia con la Terra: Tutto è in relazione e tutti noi esseri umani, siamo uniti in un meraviglioso pellegrinaggio con il fiume e il mare, il cielo e la Terra […] l’universo tutto.  […] Possa la nostra epoca essere ricordata per il risveglio di un nuovo rispetto per la vita; per l’impegno a raggiungere la sostenibilità, la giustizia e la pace; per la gioiosa celebrazione della vita” (Papa Francesco, Laudato si’).

Lo spettacolo è già stato premiato, nel 2016, come “miglior tema” all’International Theatre Festival di Arouad in Marocco.

Precedente Tecniche di apprendimento rapido: cosa devi sapere Successivo Caco mela: calorie, proprietà, come e perché consumarlo più spesso