Pastiglie per la lavastoviglie: potete farle in casa con sapone di Marsiglia e bicarbonato di sodio

COME FARE LE PASTIGLIE PER LA LAVASTOVIGLIE

Si risparmia. Si inquina meno. E non si spreca. Attorno a questi tre perni nasce la densa letteratura dei prodotti fai da te per l’igiene della casa e per le pulizie domestiche, compresa lavastoviglie e lavatrice.

Se volete imparare a risparmiare e a vivere in una casa ecologica, cominciate dai vostri acquisti quotidiani, per esempio quelli dei detersivi per stoviglie ed indumenti. Non sempre, infatti, le “offerte speciali” presenti nella grande distribuzione garantiscono un reale risparmio e, inoltre, i prodotti da banco sono costituiti da ingredienti spesso nocivi per la salute e per l’ambiente.

Dunque, realizzarli da soli, a casa vostra, è l’ideale per abolire qualunque tipo di spreco e assicurarvi l’utilizzo di prodotti veramente biologici, che rispettino la natura e la salute.

LEGGI ANCHE: Detersivi fai da te con acido citrico, tante preparazioni efficaci, perfette per le pulizie di casa

PASTIGLIE PER LA LAVASTOVIGLIE FAI DA TE

Vediamo come è possibile preparare in casa le pastiglie per la lavastoviglie, con poca spesa e in breve tempo:

  • Innanzitutto, procuratevi degli stampini come questi ad esempio, per dare alle pastiglie la forma desiderata e soprattutto delle dimensioni giuste per la vostra lavastoviglie (ottimi quelli per il ghiaccio, meglio ancora se in silicone, per facilitare l’espulsione della pastiglia una volta pronta); prendete poi un contenitore grande e all’interno versateci 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia o di Aleppo, 20 gr di acqua demineralizzata, 300 gr di bicarbonato di sodio, 50 ml di aceto di vino bianco e 15 gocce di olio essenziale al limone o all’arancio dolce. A questo punto, mescolate bene il composto fino a quando questo non sia diventato denso, versatelo negli stampini e lasciate solidificare a temperatura ambiente oppure nel frigorifero se fuori fa molto caldo. Per facilitarvi la presa della pastiglia, inserite un foglio di pellicola trasparente tra lo stampo e l’impasto, lasciando i lembi al di fuori, così afferrandoli, potrete tirare fuori le pastiglie agevolmente. Quando le pastiglie saranno pronte, conservatele in un contenitore di plastica o di vetro e tenetele lontane da fonti di calore e dall’umidità. Qualora non vogliate utilizzare gli stampi da freezer, potete usare anche i contenitori di plastica delle uova: avrete, ovviamente, delle pastiglie molti più grandi, che poi potrete tagliare in quadrotti della misura adatta all’elettrodomestico.

  • Una variante vi propone di versare in una grossa pentola 100 gr di sapone di Marsiglia grattugiato, 150 gr di bicarbonato, 100 gr di soda e acqua del rubinetto quanto basta. Cuocete il composto a fuoco basso fino ad ottenere un crema spumosa; a questo punto, spegnete e incorporate 100 gr di amido di mais setacciato, girate ancora e aggiungete 20 gocce di olio essenziale a scelta: la purea è pronta per essere versata nelle formine, nelle quali riposerà qualche giorno prima dell’uso. Se volte acquistare online il sapone di Marsiglia, trovate qui un’ottima soluzione con lo sconto.
     

  • Se avete l’abitudine di utilizzare anche il brillantante per far splendere ancora di più piatti e bicchieri, mischiate 10/15 gr di acido citrico con dell’acqua, girate bene fino ad ottenere un liquido omogeneo e poi, all’occorrente, versate quest’ultimo nell’apposita vaschetta della lavastoviglie: il risultato è garantito.

DETERSIVI FAI DA TE, TANTE PREPARAZIONI UTILI ED EFFICACI:

  1. Detersivo fai da te per i pavimenti di casa: come prepararli con ingredienti naturali
  2. Detersivo fai da te per pulire il bagno: soluzioni efficaci, ecologiche ed economiche
  3. Sapone fai da te con lisciva di cenere senza soda caustica. E solo con olio extravergine (Foto)
  4. Olio esausto: come riutilizzarlo per preparare in casa il sapone
  5. Sapone idratante naturale: come prepararlo in casa con latte di mandorla e miele
Precedente Felicia Impastato: madre coraggio, mai stata zitta. Una dei simboli della lotta alla mafia Successivo Coronavirus, come non avere rischi con l’aria condizionata. Buona manutenzione e state a distanza dagli split