Trascinano fuori dall’acqua uno squalo e lo fanno morire per un selfie

Durante alcuni festeggiamenti di Carnevale su una spiaggia della Florida, un gruppo di bagnanti ha catturato e trascinato a riva uno squalo. L’esemplare è morto dopo ore di agonia mentre le persone si facevano selfie e lo sbeffeggiavano.

Una storia veramente triste, che ci ricorda quanto ancora ci sia da fare per proteggere gli animali dall’uomo e dalle sue follie, arriva da Navarre Beach in Florida. Qui ieri un esemplare di squalo mako di quasi 3 metri è stato catturato (i dettagli non si conoscono) e trascinato fuori dall’acqua con una lunga corda da alcuni bagnanti.

La crudeltà di queste persone, che non si è fermata neppure di fronte al fatto che si tratta di una specie a rischio estinzione, gli ha fatto compiere un vero e proprio show con protagonista il povero animale.

Come testimoniano foto e video pubblicati da Santa Rosa News sulla propria pagina Facebook (non guardateli se siete sensibili), l’animale è rimasto agonizzante tra le loro mani e poi è morto mentre i bagnanti si facevano selfie e giocavano a “cavalcarlo”.

Queste immagini disgustose stanno facendo il giro del mondo e, purtroppo, la spiaggia non è nuova a episodi del genere, lo scorso anno una fine simile fece un esemplare di squalo bianco.

Non ci sono parole per commentare un fatto del genere! Per fortuna ci sono anche tante persone che hanno a cuore gli animali, pochi giorni fa vi abbiamo parlato dei 2 sub italiani che hanno salvato da morte certa uno squalo balena rimasto incastrato in una rete da pesca.

Leggi anche:

L'articolo Trascinano fuori dall’acqua uno squalo e lo fanno morire per un selfie proviene da GreenMe.it.

Precedente Scoperto il sepolcro di Romolo: eccezionale ritrovamento nel Foro Romano Successivo Primo bambino al mondo guarito da leucemia grazie all’immunoterapia ‘protetta’